Scuola secondaria superiore, il Ministero dell’Istruzione pubblica la Nota N. 1888 del 7 dicembre su sperimentazione percorsi quadriennali.

Scuola secondaria di secondo grado, il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato la Nota N. 1888 del 7 dicembre 2021 avente come oggetto ‘Trasmissione Avviso pubblico relativo all’ampliamento e all’adeguamento della sperimentazione di percorsi quadriennali di istruzione secondaria di secondo grado-Decreto Dipartimentale 7 dicembre 2021, n. 2451′.

Scuola secondaria superiore, Nota Ministero Istruzione N. 1888 del 7 dicembre su sperimentazione percorsi quadriennali

Nella Nota si fa riferimento a quanto contenuto nel PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) in merito alla Riforma del Sistema di orientamento dove si prevede l’ampliamento, fino a mille classi prime, del piano nazionale avviato nel 2017 di innovazione ordinamentale per la sperimentazione di percorsi quadriennali secondari di secondo grado.

Il decreto ministeriale 3 dicembre 2021, n. 344, in corso di registrazione, prevede che venga disposto, a partire dall’anno scolastico 2022/23, l’ampliamento e l’adeguamento della predetta sperimentazione, fino a mille classi prime di istituzioni scolastiche, statali e paritarie, che intendano avviare percorsi quadriennali nei licei, negli istituti tecnici o negli istituti professionali.

Corsi di studi sperimentali quadriennali

Nella Nota si sottolinea come il corso di studi sperimentale quadriennale debba garantire, attraverso il ricorso alla flessibilità didattica e organizzativa consentita dall’autonomia delle istituzioni scolastiche, alla didattica laboratoriale e all’utilizzo delle risorse professionali e strumentali disponibili, senza nuovi oneri per la finanza pubblica, l’insegnamento di ciascuna disciplina prevista dall’indirizzo di studi di riferimento, entro il termine del quarto anno, in modo da assicurare agli studenti il raggiungimento delle competenze e degli obiettivi specifici di apprendimento previsti per il quinto anno di corso, nel rispetto delle Indicazioni Nazionali e delle Linee Guida.

Modalità di presentazione dei progetti

Le proposte progettuali, riferite agli indirizzi di liceoistituto tecnico e istituto professionale, possono essere presentate da istituzioni scolastiche statali e paritarie che organizzano percorsi di istruzione secondaria di secondo grado (vedi Allegato C). Ciascuna istituzione scolastica – sottolinea la Nota – può presentare il progetto di sperimentazione per una sola sezione, a partire dalla classe prima e per un solo indirizzo di studio, già presente nell’offerta formativa.

progetti devono indicare i requisiti espressamente previsti dall’articolo 3 dell’Avviso pubblico. Le istituzioni scolastiche costituenti il sistema nazionale di istruzione, statali e paritarie, che abbiano già in corso progetti autorizzati per la sperimentazione di percorsi quadriennali di istruzione secondaria di secondo grado, previa rimodulazione del progetto, possono presentare istanza per rinnovare le sperimentazioni in atto. Possono altresì presentare anche un ulteriore progetto di sperimentazione, secondo le modalità previste nell’Avviso (Allegato D).

Candidature da presentare entro il 4 gennaio 2022

Le istituzioni scolastiche interessate presentano la candidatura entro le ore 23,59 del 4 gennaio 2022, inviando l’istanza di partecipazione secondo i modelli allegati all’Avviso, unitamente alla documentazione richiesta, alla casella di posta elettronica certificata dell’Ufficio scolastico regionale competente (Allegato A). Tutta la documentazione deve essere inserita in una cartella compressa.

Le graduatorie dei progetti approvati saranno pubblicate sui siti degli Uffici scolastici regionali entro il 21 gennaio 2022 e trasmesse al Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione per i provvedimenti di competenza. Successivamente, sulla base degli esiti a livello regionale, lo stesso Dipartimento potrà procedere con compensazioni fra i territori regionali dei posti disponibili.

Qui di seguito riportiamo la Nota emessa dal Ministero dell’Istruzione, l’avviso pubblico e gli allegati.

NOTA

AVVISO MINISTERO ISTRUZIONE

ALLEGATO A – PEC

ALLEGATO B – riparto

ALLEGATO C– istanza

ALLEGATO D – istanza rinnovo

fonte: web

Anicia Formazione

Tel. 06/5898028 – Cell. 339.7628582

E-Mail: formazione@anicia.it

Scrivi a 𝐴𝑛𝑖𝑐𝑖𝑎 Formazione su WhatsApp.

Formazione-Anicia-favicon

SCRIVICI

Formazione Anicia vanta un'esperienza trentennale nella formazione. Per qualsiasi dubbio, chiarimento o consiglio non esitare a contattarci. Ti risponderemo il prima possibile!

Grazie per averci inviato il tuo messaggio!
C'è stato un errore con l'invio del tuo messaggio! Prova di nuovo!