Insegnante rimprovera un alunno, aggredita dalla madre. La donna fa parte del clan Spada

Aggressione nel cortile di una scuola di Ostia Lido. L’insegnante ha subito percosse dalla moglie di un componente locale del clan. Denunciata a piede libero. Valditara: “Nessuno si deve permettere di toccare gli insegnanti”

da Rai news .it

Insegnante rimprovera un alunno, aggredita dalla madre. La donna fa parte del clan Spada

Aggressione nel cortile di una scuola di Ostia Lido. L’insegnante ha subito percosse dalla moglie di un componente locale del clan. Denunciata a piede libero. Valditara: “Nessuno si deve permettere di toccare gli insegnanti”

Una insegnante della scuola Amendola Guttuso di Ostia è stata aggredita ieri dalla madre di un suo studente mentre si trovava nel cortile esterno della scuola. “Non devi sgridare mio figlio”, avrebbe gridato e poi sono partiti gli schiaffi da parte della donna, moglie di un componente del clan locale Spada che ha percosso l’insegnante. Motivo scatenante i rimproveri che la docente aveva rivolto a suo figlio il giorno prima in classe perché il minorenne aveva a sua volta minacciato un suo compagno con atti di bullismo, secondo quanto riferisce Repubblica.

La scena si è svolta davanti agli occhi di qualche collega insegnante e di alcuni genitori in attesa di prendere i propri figli e, secondo quanto è stato riferito, è stata molto violenta. A quel punto la segreteria della scuola ha chiamato i soccorsi e i carabinieri.  Sul posto è arrivata un’ambulanza del 118, ma l’insegnante ha rifiutato le cure mediche. I carabinieri, che si occupano della vicenda, hanno raccolto testimonianze e identificato la responsabile dell’aggressione. La donna è stata denunciata a piede libero per violenza a pubblico ufficiale. L’insegnante, al momento, non avrebbe sporto denuncia.

  • 𝐍𝐮𝐨𝐯𝐨 𝐜𝐨𝐫𝐬𝐨 𝐢𝐧 𝐩𝐚𝐫𝐭𝐞𝐧𝐳𝐚 𝐩𝐞𝐫 𝐥𝐚 𝐩𝐫𝐨𝐯𝐚 𝐬𝐜𝐫𝐢𝐭𝐭𝐚 𝐩𝐞𝐫 𝐃𝐢𝐫𝐢𝐠𝐞𝐧𝐭𝐢 𝐒𝐜𝐨𝐥𝐚𝐬𝐭𝐢𝐜𝐢

Non è la prima volta che componenti del clan Spada finiscono sotto i riflettori per aggressioni compiute nel territorio di Ostia. La più eclatante fu la testata ricevuta dal giornalista della trasmissione Rai ‘Nemo’ Daniele Piervincenzi, aggredito assieme all’operatore il 7 novembre 2017 mentre lavoravano a un servizio televisivo.

In passato, il clan Spada è stato coinvolto in numerosi episodi di minacce, estorsioni e occupazioni abusive di alloggi popolari, allungando il suo potere criminale soprattutto nella zona Ponente di Ostia.

Valditara: “Nessuno si deve permettere  di toccare gli insegnanti”

“Nei prossimi giorni sarò all’istituto  Amendola Guttuso di Ostia a portare la mia solidarietà alla maestra  aggredita da una esponente del clan Spada. Nessuno si deve permettere  di toccare un insegnante. Lo Stato farà sentire la sua forza contro  chi non rispetta i suoi docenti”. Lo scrive su ‘X’ Giuseppe Valditara, ministro dell’Istruzione e del Merito.

Gualtieri: “Solidarietà alla maestra aggredita dagli Spada”

“Esprimo tutta la mia solidarietà alla maestra della scuola aggredita dalla moglie di un esponente del clan Spada a Ostia. È un episodio gravissimo che non deve rimanere impunito e sono certo che le autorità faranno piena luce sulla vicenda. I docenti sono un pilastro per l’educazione dei nostri ragazzi che dobbiamo tutelare, senza arretrare di un centimetro davanti ad atti di violenza”. Così in una nota il sindaco di Roma Roberto Gualtieri.

Condividi questa storia, scegli tu dove!