Il 2022 sarà contraddistinto da migliaia di assunzioni nella Pubblica Amministrazione: c’è infatti la necessità di assumere tramite nuovi concorsi ben 100 mila posti di lavoro. A breve verranno quindi pubblicati nuovi bandi di concorso per assumere giovani, laureati e professionisti nel pubblico impiego. Concorsi che consentiranno le assunzioni già da quest’anno.

L’annuncio del ministro Brunetta

Lo ha confermato lo stesso Ministro per la Pubblica Amministrazione, Renato Brunetta nei giorni scorsi. Il Ministero sta preparando un cospicuo programma di assunzioni, finalizzato anche al ricambio generazionale nell’organico delle PA. Un ricambio che interesserà professionisti, giovani e laureati. Tutto nasce dallo sblocco dei concorsi pubblici dallo scorso maggio e alla riforma dei concorsi approvata dal Governo.

La semplificazione delle procedure consente concorsi più snelli che porteranno a assumere 100 mila risorse nella Pubblica Amministrazione nel 2022. Per questo sono in arrivo nuovi bandi sulla falsa riga di quanto avvenuto lo scorso anno, quando sono già avvenute 45 mila assunzioni.

  • I nostri corsi sono strutturati per accompagnare i corsisti nella preparazione delle prove previste dal bando e dai rispettivi allegati e di fornire una preparazione valida spendibile nel contesto scolastico.

Assunzioni già nel 2022

“Per il 2022 prevediamo la pubblicazione di bandi per oltre 100 mila assunzioni da rendere tutte effettive entro l’anno – ha dichiarato il Ministro Brunetta – oltre alle decine di migliaia di nuovi ingressi legati ai progetti del PNRR. Un vero cambio del sangue per la nostra PA: tanti giovani, tanti laureati e tanti professionisti”. Dunque i nuovi inserimenti saranno portati a termine in corso d’anno, per disporre subito del personale da assumere, in linea con le novità per i concorsi introdotte dalla riforma, che prevedono selezioni rapide per assumere subito i vincitori.

Una parte delle assunzioni nella Pubblica Amministrazione grazie ai nuovi concorsi riguarderà gli enti locali. Proprio in quest’ottica, il Governo ha approvato un pacchetto di interventi che consentirà alle Amministrazioni territoriali di reclutare 15 mila risorse a tempo determinato l’anno. Lo scopo è coprire 70 mila posti persi nell’ultimo decennio entro 5 anni.

I progetti del Pnrr

Non solo: ci saranno poi migliaia di nuove assunzioni legati ai progetti del PNRR. In base a quanto stabilito con il Piano nazionale di ripresa e resilienza, verranno autorizzate 24 mila assunzioni nella PA, da effettuare mediante concorsi e procedure straordinarie.