Oggi al via il concorso ordinario infanzia che dopo un lungo fermo durato circa un anno e mezzo (dall’apertura del bando le candidature si sono chiuse nell’estate 2020) ritorna a muoversi sotto Natale, con l’obiettivo di portare in cattedra i docenti già nel prossimo avvio di anno scolastico.

Si parte con la prova scritta computer based per i posti comuni della scuola dell’infanzia, una prova strettamente disciplinare che preoccupa i candidati non poco, visti i precedenti del concorso Stem, che produsse un enorme numero di bocciature, per via di quesiti estremamente nozionistici.

  • I nostri corsi sono strutturati per accompagnare i corsisti nella preparazione delle prove previste dal bando e dai rispettivi allegati e di fornire una preparazione valida spendibile nel contesto scolastico.

Un eccesso di bocciature (in molte sedi i numeri ci raccontano di 8 bocciati su 10) che ha fatto anche ipotizzare che le prove concorsuali non siano state tarate adeguatamente, al punto che si è parlato di dimensione disciplinarista da correggere nelle prossime formule concorsuali.

Tuttavia è anche vero che in molti casi i docenti che partecipano a questo concorso ordinario provengono da una laurea in scienze della formazione primaria, un percorso accompagnato da ben 600 ore di tirocinio, laboratori, insegnamento di pedagogia, metodologia didattica ecc. Insomma, si tratta di candidati con una solida preparazione psico-pedagogica alle spalle, che giocherà a loro favore, di certo, anche per la prova computer based.

Prova scritta computer based

Ricordiamo in cosa consiste la prova scritta: sono previsti 50 quesiti a risposta multipla in 100 minuti. Per la valutazione alla prova vengono assegnati massimo 100 punti, la prova è superata da chi consegue almeno 70/100 ed è suddivisa così:

  • Posti comuni, 40 quesiti volti all’accertamento delle competenze e delle conoscenze in relazione alle discipline oggetto di insegnamento nella scuola primaria e ai campi di esperienza nella scuola dell’infanzia;
  • Posti di sostegno, 40 quesiti inerenti alle metodologie didattiche da applicarsi alle diverse tipologie di disabilità, finalizzati a valutare le conoscenze dei contenuti e delle procedure volte all’inclusione scolastica degli alunni con disabilità;

Per entrambe le procedure gli altri quesiti saranno così ripartiti:

  • Inglese: 5 quesiti a risposta multipla sulla conoscenza della lingua inglese al livello B2;
  • Tecnologie digitali: 5 quesiti a risposta multipla sulle competenze digitali inerenti l’uso didattico delle tecnologie per potenziare la qualità dell’apprendimento.

Requisiti di partecipazione

a. titolo di abilitazione all’insegnamento conseguito presso i corsi di laurea in scienze della formazione primaria o analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente;
b. diploma magistrale con valore di abilitazione e diploma sperimentale a indirizzo linguistico, conseguiti presso gli istituti magistrali, o analogo titolo di abilitazione conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente, conseguiti, comunque, entro l’anno scolastico 2001/2002 e, in particolare:
b.1. per i posti comuni della scuola primaria, il candidato in possesso del titolo di studio conseguito entro l’anno scolastico 2001-2002, al termine dei corsi quadriennali e quinquennali sperimentali dell’istituto magistrale, iniziati entro l’anno scolastico 1997-1998 aventi valore di abilitazione ivi incluso il titolo di diploma di sperimentazione ad indirizzo linguistico di cui alla Circolare Ministeriale 11 febbraio 1991, n. 27;
b.2. per i posti comuni della scuola dell’infanzia, il candidato in possesso del
titolo di studio conseguito entro l’anno scolastico 2001-2002, al termine dei corsi triennali e quinquennali sperimentali della scuola magistrale, ovvero dei corsi quadriennali o quinquennali sperimentali dell’istituto magistrale, iniziati entro l’anno scolastico 1997-1998 aventi valore di abilitazione ivi incluso il titolo di diploma di sperimentazione ad indirizzo linguistico di cui alla Circolare Ministeriale 11 febbraio 1991, n. 27.

ELENCO DATE PROVE SCRITTE

IL BANDO

I posti messi a concorso

I PROGRAMMI – ALLEGATO A

fonte: web

Anicia Formazione

Tel. 06/5898028 – Cell. 339.7628582

E-Mail: formazione@anicia.it

Scrivi a 𝐴𝑛𝑖𝑐𝑖𝑎 Formazione su WhatsApp.

Formazione-Anicia-favicon

SCRIVICI

Formazione Anicia vanta un'esperienza trentennale nella formazione. Per qualsiasi dubbio, chiarimento o consiglio non esitare a contattarci. Ti risponderemo il prima possibile!

Grazie per averci inviato il tuo messaggio!
C'è stato un errore con l'invio del tuo messaggio! Prova di nuovo!