Supplenze anno scolastico 2022/23: comincia la pubblicazione dei bollettini con i docenti nominati in base alle preferenze espresse nella domanda presentata su Istanze online entro il 16 agosto ore 14.  I docenti leggono dalla pubblicazione se e quale sede sono stati assegnati.

La procedura informatizzata assegna le supplenze sulla base della posizione rivestita in graduatoria, tenendo conto dell’ordine delle preferenze espresse.

In caso di preferenze sintetiche (comuni o distretti), l’ordine di preferenza delle istituzioni scolastiche all’interno del comune o del distretto è effettuato sulla base dell’ordinamento alfanumerico crescente del codice meccanografico.

Bisogna tener conto dei docenti che hanno la precedenza nell’attribuzione della supplenza perchè hanno la riserva dei posti per legge 68/99 e della scelta della sede con priorità, se in turno di nomina, per i docenti che usufruiscono della legge 104/92a  articoli 21, 33, comma 6, e 33, commi 5 e 7 (e che abbiano compilato correttamente le rispettive sezioni della domanda).

  • Affrettati, prima che la nuova normativa entri in vigore

Presa di servizio

Le nomine espletate entro il 31 agosto hanno decorrenza 1 settembre 2022, data in cui effettuare la presa di servizio. Per nomine successive la data sarà indicata dall’ufficio Scolastico.

Rinuncia alla supplenza

L’ufficio Scolastico indica la data entro la quale inviare la rinuncia alla nomina conferita. In caso di rinuncia alla supplenza conferita non sarà possibile partecipare
ad ulteriori fasi di attribuzione delle supplenze di cui al presente articolo anche per disponibilità sopraggiunte, per tutte le graduatorie cui hanno titolo per l’anno scolastico di riferimento.

Controlli sui punteggi

I dirigenti scolastici delle sedi di destinazione, in occasione della stipula del contatto di lavoro, dovranno tempestivamente adempiere ai controlli previsti dall’OM n. 112/2022 come altresì menzionato nell’art. 2 della nota MI 28597 del 29/07/2022.

fonte: orizzontescuola