Docenti sostegno, il responsabile del Dipartimento Istruzione della Lega, Mario Pittoni, ha rilasciato un’intervista al ‘Messaggero Veneto’ all’interno della quale si è parlato delle problematiche legate agli insegnanti di sostegno, soprattutto in relazione al fatto che molti di questi docenti siano privi di specializzazione.

  • Corso di preparazione al concorso per DSGA

Pittoni: ‘Ho presentato alcune richieste a favore dei docenti con 3 anni di esperienza’

Il già presidente della commissione Cultura al Senato ha sottolineato come sempre più spesso ci si trova costretti ad affidarsi, per l’insegnamento su cattedre di sostegno, ai precari e ai non specializzati.

L’esponente della Lega ha dichiarato: ‘Sto chiedendo in primo luogo l’immediata correzione della norma che per un errore formale (o la solita “manina”?) attualmente impedisce agli insegnanti con le previste 3 annualità di esperienza specifica ma privi di abilitazione (i percorsi formativi abilitanti mancano in Italia da 9 anni) l’accesso riservato ai corsi di specializzazione sul sostegno, venendo così incontro agli appelli delle famiglie degli alunni con disabilità, i quali hanno tutto il diritto di ottenere che chi da anni si occupa di loro possa finalmente specializzarsi’.

  • Concorso straordinario bis e 5 CFU

Il responsabile del Dipartimento Istruzione della Lega, inoltre, ha annunciato di aver presentato altre due richieste con l’obiettivo di rendere ancor più efficace il provvedimento: la prima richiesta è quella secondo cui ‘i 3 anni di esperienza specifica si devono poter pescare dagli ultimi 8-10, non solo negli ultimi 5‘. La seconda richiesta di Mario Pittoni, invece, riguarda la percentuale dell’80% di corso in presenza: una percentuale che risulta esagerata per chi già lavora, ha da gestire una famiglia e magari abita lontano dai grandi centri.