Garante avvia procedimenti di ‘valutazione del comportamento’: si va verso sanzioni per lo sciopero dal 15 al 20 ottobre.

Sciopero dal 15 al 20 ottobre 2021, la prima giornata di entrata in vigore del certificato verde Covid 19 non ha fatto registrare particolari problemi di ordine pubblico, né tanto meno la ‘paralisi’ tanto temuta. L’applicazione pratica della misura introdotta dal governo Draghi sembra essere partita senza particolari intoppi.

Sciopero dal 15 al 20 ottobre, protesta sul Green Pass non blocca l’Italia

Sono state molte le manifestazioni di protesta in tutta Italia ma niente caos, come riferisce ‘Il Sole 24 Ore’. Dalla Mirafiori di Torino al porto di Palermo, l’introduzione dell’obbligo di Green Pass per tutti i lavoratori non ha creato particolari problemi. Nessun intoppo di ordine pubblico nemmeno a Trieste. A Milano e Roma, trasporti regolari. Situazione, invece, un po’ più tesa a Genova, con tir bloccati e dirottati su altri varchi.

Il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, ha commentato: ‘Credo che il primo giorno di green pass obbligatorio per le aziende sia andato bene, da quelle che sono le notizie che ci sono arrivate e dai riscontri che abbiamo avuto dal sistema. Credo abbia prevalso la responsabilità, che era la cosa che tutti avevamo richiamato, un grande senso di responsabilità del Paese. Fortunatamente le cose stanno andando bene e mi auguro che proseguano così anche nei prossimi giorni’.

Garante verso sanzioni per sciopero dal 15 al 20 ottobre

Intanto, la Commissione di garanzia dell’attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali ha avviato procedimenti di “valutazione del comportamento” della Federazione Italiana Sindacati Intercategoriali e della Confederazione Sindacati Autonomi Confederati Italiani per la proclamazione dello sciopero generale dal 15 al 20 ottobre, nell’ambito delle proteste contro il green pass, ribadito dalle due associazioni sindacali nonostante la richiesta del Garante di revocare uno sciopero valutato come “illegittimo”.

 

La Commissione contesta in particolare due “violazioni”, “il mancato rispetto della regola della rarefazione oggettiva” ed il “mancato rispetto delle regole in materia di franchigia elettorale”. Dalle delibere emerge che uno dei componenti della Commissione si è astenuto.

Scuola, Giannelli: ‘Green Pass resta strumento efficace nel contenimento del contagio’

Per quanto riguarda la scuola, il Presidente dell’Associazione Nazionale Presidi, Antonello Giannelli, in merito al Green Pass, ha sottolineato come ‘da più di un mese si utilizza questo strumento. Noi da subito abbiamo chiesto l’estensione ad altri settori lavorativi. È una misura di protezione molto utile. Certo – ha precisato Giannelli – l’optimum resta il vaccino ma il green pass resta uno strumento efficace nel contenimento del contagio’

Ciro Silvestri, segretario nazionale Fisi per il comparto scuola, invece, ha accusato la politica di non sapere affrontare l’emergenza: ‘Il Green Pass introduce elementi discriminatori nel mondo del lavoro, ma non serve nè a contenere il contagio nè ad essere strumento di prevenzione sanitaria’.

fonte: web

Anicia Formazione

Tel. 06/5898028 – Cell. 339.7628582

E-Mail: formazione@anicia.it

Scrivi a 𝐴𝑛𝑖𝑐𝑖𝑎 Formazione su WhatsApp.

Formazione-Anicia-favicon

SCRIVICI

Formazione Anicia vanta un'esperienza trentennale nella formazione. Per qualsiasi dubbio, chiarimento o consiglio non esitare a contattarci. Ti risponderemo il prima possibile!

Grazie per averci inviato il tuo messaggio!
C'è stato un errore con l'invio del tuo messaggio! Prova di nuovo!