Il Parlamento dice sì alla riforma scolastica sul reclutamento e la formazione: atteso il testo in Gazzetta Ufficiale.

La riforma del reclutamento è stata approvata. Ha ottenuto la fiducia dalla Camera dei deputati, con 419 sì e 55 no. Il prossimo passo sarà la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Questa mattina Anief aveva anticipato l’esito e promesso battaglia. Il DL 36, contestato ampiamente dal mondo della scuola e da quello sindacale, diventa legge.

  • Affrettati, prima che la nuova normativa entri in vigore

Riforma del reclutamento, il Parlamento dice sì

La riforma del reclutamento porta nella scuola diverse novità. Anche la carta del docente potrebbe subire modifiche nei prossimi anni. La modifica più importante, però, resta quella della formazione in ingresso per la selezione dei docenti della scuola secondaria di primo e secondo grado.

Viene istituito un percorso abilitante di 60 CFU gestito dalle Università e attivato sulla base del fabbisogno di cattedre, con prova finale comprendente una prova scritta e una lezione simulata.

I CFU avranno un ruolo chiave nel diventare insegnanti. Nei prossimi giorni vi forniremo i dettagli di tutte le novità.