Rientro a scuola a settembre e nuovo anno scolastico 2022/23, obbligo vaccinale della quarta dose per il personale?

Rientro a scuola a settembre, l’Istituto Superiore della Sanità ha pubblicato, nei giorni scorsi, un documento che contiene un set di azioni che si potranno mettere in campo in modo diverso al variare dell’andamento della pandemia. Tuttavia, l’avvio del prossimo anno scolastico 2022/23, sul piano della sicurezza sanitaria, sembra essere l’ultimo (o quasi) dei problemi politici. Verrà introdotto l’obbligo della quarta dose vaccinale per il personale scolastico?

  • Affrettati, prima che la nuova normativa entri in vigore

Rientro a scuola a settembre, obbligo vaccinale della quarta dose?

Giova ricordare che il prossimo 31 agosto cesseranno, di fatto, le norme che vennero introdotte durante lo scorso anno scolastico per quanto concerne la prevenzione dei contagi Covid, come per esempio la gestione dei casi positivi, il divieto di ingresso a scuola in caso di sintomi febbrili e respiratori, uso della mascherina, distanziamento e quarantena. Il fatto è che il documento dell’ISS, senza un nuovo decreto ‘ad hoc’, non rappresentano nulla o quasi, se non delle mere direttive.

Una delle più grandi incognite, però, è quella riguardante il possibile obbligo vaccinale della quarta dose per il personale scolastico. In un’intervista rilasciata al quotidiano ‘Il Messaggero’, il ministro dell’Istruzione uscente, Patrizio Bianchi, ha risposto alla seguente domanda: ‘Saranno necessari provvedimenti anche di tipo coercitivo per convincere gli insegnanti a vaccinarsi con la quarta dose?’ Il ministro si è limitato semplicemente a rispondere: ‘Nella scuola abbiamo avuto – fra personale e ragazzi – più vaccinati che in qualsiasi altra categoria, i rifiuti sono stati residuali’.

partiti politici stanno pensando soprattutto alla campagna elettorale in vista delle elezioni del prossimo 25 settembre: eppure il presidente Sergio Mattarella ha sottolineato, in occasione dello scioglimento delle camere, che il governo dimissionario, sino all’insediamento di quello che sarà il nuovo esecutivo, ha il ‘dovere di proseguire nell’azione di contrasto alla pandemia che si manifesta tuttora particolarmente diffusa’.

Per il momento, però, non si parla di nuovi decreti che impongono misure restrittive anti Covid, nemmeno per quanto riguarda l’obbligo vaccinale della quarta dose per il personale scolastico. Vedremo se, nelle prossime settimane, il governo adotterà dei provvedimenti ufficiali in merito.

fonte: scuolainforma