A scuola si rientra col green Pass, ma sono ancora tante le domande a cui non si conosce risposta: quale procedura utilizzare?

Sono tante le domande a cui il Ministero dell’istruzione deve rispondere per l’applicazione del Green Pass a scuola. Domande raccolte dalla CISL scuola e che saranno presentate, probabilmente oggi, all’Amministrazione.

Green pass a scuola: quali procedure seguire?

Di seguito vi riportiamo le domande poste dalla CISL scuola sull’applicazione del green pass a scuola e sulle procedure che dovrebbero essere seguite:

  • Possono essere previste modalità semplificate per il controllo del Green pass (GP) analogamente a quanto realizzato per la verifica della vaccinazione degli alunni? Se sì, quali?
  • È possibile che le Regioni/Asl inviino alle scuole i nominativi del personale sprovvisto di GP a seguito di vaccinazione? (si veda procedura settor sanitario)
  • Il controllo del GP può essere effettuato a campione, e/o anche durante l’arco della giornata lavorativa, con immediato allontanamento del personale che risultasse sprovvisto all’atto della verifica?
  • In caso non sia possibile adottare alcuna modalità semplificata di controllo, verrà disposta – con risorse extra rispetto a quelle già previste – l’assegnazione in organico di fatto di una unità di personale per ogni punto di erogazione del servizio, con funzione di verifica degli accessi per gli ingressi orari dei docenti e per i turni del restante personale, come previsto dalla nota congiunta riportata in calce al Protocollo di sicurezza siglato il 14/8/2021?
  • È consentita l’attestazione di auto-controllo quotidiano del proprio green pass da parte del DS o del delegato che, ogni mattina, avvia la procedura di verifica per tutto il personale?
  • Il dirigente scolastico può invitare il personale ad inviare alla segreteria scolastica il QR Code del GP oppure a consegnare il certificato cartaceo, allo scopo di centralizzare il controllo presso gli uffici amministrativi ed accertare
    la scadenza del GP?
  • Che tipo di comunicazione deve essere resa al personale che non ha il GP?
  • Vi sono tempi di preavviso entro i quali va intimata al personale la regolarizzazione?
  • Deve essere comunque attivata la procedura per l’ammenda amministrativa?
  • Qual è la procedura da seguire per disporre l’ammenda pecuniaria per il personale che viola l’art. 9ter comma 1 del Dl 111/2021?
  • Come si configurano i primi giorni di assenza del personale sprovvisto di GP? Come va inserita al SIDI e con quale codice? A chi deve essere comunicata?
  • Se il personale sprovvisto di GP non può accedere al luogo di lavoro entro i quattro giorni, come provvedere alla sostituzione? Quale procedura deve essere attivata?
  • Come gestire la presa di servizio dei nuovi assunti o del personale trasferito dal primo settembre da altra istituzione scolastica, qualora sprovvisti di GP?
  • Il contratto del supplente che sostituisce il personale privo di GP sarebbe privo di termine. Il Sidi accetta un contratto privo di termine? (Se la risposta è no, occorre modificare il sistema informativo prevedendo apposita codifica)
  • Nel caso di nomina del supplente per assenza ingiustificata del titolare si deve sempre prevedere la possibilità per il supplente, in deroga all’O.M. 60/2020, di lasciare tale tipo di supplenza per altra supplenza breve di natura diversa (con termine)?
  • Tenuto conto che la nota 1237 del 13/08/2021 al punto 7 suggerisce come soluzione equilibrata la nomina a partire dal quinto giorno di assenza ingiustificata, le scuole come possono comportarsi nei primi 4 giorni? Il supplente può essere nominato entro i primi giorni di assenza ingiustificata? Nel caso in cui ci sia oggettiva impossibilità di copertura del servizio, si procede comunque alla nomina, anche oltre i vincoli previsti dalla finanziaria? (In particolare per il personale ATA la nomina deve poter essere disposta in deroga all’art. 1 comma 332 della legge 190/2014)
  • Nelle convocazioni per le supplenze deve essere richiesto il possesso del GP? L’obbligo di possesso del GP dovrà essere indicato anche nella convocazione?
  • Nel caso in cui il personale avente titolo al contratto a tempo determinato non abbia il suddetto GP, come si deve comportare la scuola? Prosegue con altro supplente congelando il posto del primo? In caso di conferimento di supplenze “annuali” o “brevi” all’atto della presa di servizio, la mancata esibizione del GP consente la stipula del contratto? Altrimenti il DS dovrà scorrere di nuovo la graduatoria alla ricerca di un supplente provvisto di GP?
  • Le assenze ingiustificate del personale sprovvisto di GP quali effetti giuridici comportano (mancata valutazione del servizio nelle graduatorie – sia per supplenti che per titolari –, mancata copertura contributiva, ecc.)?
  • È sempre obbligatoria l’applicazione della sanzione amministrativa nel caso in cui non sia posseduto/esibito il GP? Anche nel caso di lavoro in smart working?
  • Da chi viene disposta la sospensione dal servizio, nel caso di personale docente o Ata a tempo indeterminato?
  • Il GP è richiesto al personale esterno che collabora per la realizzazione del Piano Estate?
  • È prevista la verifica del GP per il personale che interviene nell’ambito della disabilità (educatori, assistenti all’autonomia ecc.) ma dipendente di altri Enti?
  • Il personale di refezione scolastica dipendente da Enti e Cooperative deve essere provvisto di GP?
  • Le sanzioni derivanti da assenza di GP come sono identificate nel fascicolo personale? Possono essere indicate come aspettative senza retribuzione?
  • Come devono essere gestiti i soggetti che sono esenti dalla vaccinazione?
  • Chi è in attesa di vaccinazione o di rilascio di GP dopo la prima dose o di procedura di esenzione, può accedere ai tamponi nell’Ambito degli “accordi con le Aziende Sanitarie Locali o con strutture diagnostiche convenzionate” di cui al Protocollo per la sicurezza? In quale percentuale le istituzioni scolastiche devono/possono destinare fondi a tale attività? Chi decide al riguardo?

Il 1° settembre è alle porte

Considerato che il 1° settembre è alle porte, il Ministero deve subito fare chiarezza su come la norma del Green Pass debba essere applicata e quali procedure la scuola deve seguire. Nel frattempo, altri sindacati si preparano a dar battaglia.

fonte: web

Anicia Formazione

Tel. 06/5898028 – Cell. 339.7628582

E-Mail: formazione@anicia.it

Scrivi a 𝐴𝑛𝑖𝑐𝑖𝑎 Formazione su WhatsApp.

Formazione-Anicia-logo-2@

fonte: web

Anicia Formazione

Tel. 06/5898028 – Cell. 339.7628582

E-Mail: formazione@anicia.it

Scrivi a 𝐴𝑛𝑖𝑐𝑖𝑎 Formazione su WhatsApp.

Formazione-Anicia-favicon

SCRIVICI

Formazione Anicia vanta un'esperienza trentennale nella formazione. Per qualsiasi dubbio, chiarimento o consiglio non esitare a contattarci. Ti risponderemo il prima possibile!

Grazie per averci inviato il tuo messaggio!
C'è stato un errore con l'invio del tuo messaggio! Prova di nuovo!