Da ‘docente esperto’ a ‘docente stabilmente incentivato’: l’ultima mediazione del governo sul provvedimento tanto contestato.

Docente esperto, il governo starebbe tentando di arrivare ad un compromesso per la tanto discussa normativa contenuta nel Decreto Aiuti Bis. I tecnici ministeriali, infatti, avrebbero proposto ai capigruppo della maggioranza la sostituzione del termine ‘docente esperto‘ con ‘docente stabilmente incentivato‘. Tuttavia, il meccanismo relativo alla formazione e all’attribuzione degli aumenti resterebbe invariato.

  • I nuovi documenti per il sistema integrato 0-6. Linee pedagogiche “zerosei” e orientamenti del sistema “zerotre” LIVE - Sabato 08 ottobre 2022 – dalle 10,00 alle 13,00 Aggiornamento professionale Modalità: Presenza e Online Tematiche: Autonomia, Didattica per competenze Durata: 4 ore - Relatore: Diana Penso Destinatari: Educatrici, Infanzia

Da ‘docente esperto’ a ‘docente stabilmente incentivato’: il governo tenta l’ultima mediazione

Il governo starebbe tentando l’ultima mediazione sulla questione del ‘docente esperto’ per evitare lo stallo del Decreto Aiuti Bis. Come riporta il quotidiano ‘Italia Oggi’ di martedì 13 settembre 2022, si vorrebbe cambiare la denominazione in ‘docente stabilmente incentivato‘, pur rimanendo invariato il meccanismo voluto dall’Unione Europea. Proprio il partito del ministro dell’Istruzione uscente, Patrizio Bianchi, ovvero il PD, non aveva esitato ad attaccare il provvedimento del ‘docente esperto’, parlando di ‘scelta sbagliata’ e chiedendone la soppressione.Ora, però, come sottolinea ‘Italia Oggi’, sarebbe subentrata una mediazione cosiddetta ‘semantica’ da parte dei tecnici ministeriali che vorrebbero cambiare la definizione di ‘docente esperto’, trasformandola in ‘docente stabilmente incentivato’. In ogni caso, la sostanza non cambia anche perché, senza l’introduzione di un meccanismo selettivo di attribuzione dei fondi, il testo non riuscirebbe a superare l’esame della Commissione UE per l’erogazione dei fondi PNRR.

L’ultima ipotesi, in ogni caso, è che la questione ‘docente esperto‘ venga stralciata dal Decreto Aiuti Bis ed inserita nel Decreto PNRR 3: si tratta dell’ultimo provvedimento del governo Draghi, un Decreto che contiene, tra l’altro, la riforma della formazione tecnica e professionale e del dimensionamento scolastico. Il Decreto PNRR 3 sarà esaminato in Consiglio dei Ministri giovedì prossimo, 15 settembre: il prossimo governo penserà poi alla sua conversione in legge.