Conferma docente di sostegno su richiesta della famiglia: ritirata la disposizione

di Ilaria Staffulani, Miur Istruzione

Conferma docente di sostegno su richiesta della famiglia: Uffici Scolastici che avevano già predisposto le modalità per la richiesta ai Dirigenti Scolastici ritirano la disposizione

  • ⚠️ Ultimi posti disponibili Percorso abilitante 30 CFU previsto dal DPCM 4 agosto 2023
    A chi è rivolto il corso?
    ESCLUSIVAMENTE ai docenti già in possesso di abilitazione per altro grado di istruzione, altra classe di concorso o specializzazione sostegno.
    👉 Iscrizioni aperte fino al 23 Luglio
     

Brusca frenata, ma non definitiva, in merito al progetto di continuità didattica per i docenti di sostegno sulla base delle richieste della famiglia. La misura è inserita nel DL n. 71 del 31 maggio 2024. Ma per il momento non può tradursi in nulla di concreto.

Prima infatti dovranno arrivare indispensabili disposizioni del Ministero dell’Istruzione e del Merito, in quanto il testo demanda alla modifica del Regolamento n. 124/99 art. 4 comma 5 l’entrata in vigore del provvedimento.

Se diventerà realtà il DL 71/2024 Decreto Legge Sport e Scuola modificherà definitivamente la concezione del rapporto docente di sostegno – alunno. Consentirà infatti alla famiglia di inoltrare richiesta al Dirigente Scolastico di conferma dell’insegnante dell’anno scolastico di riferimento.

La norma riguarda sia i docenti in possesso di titolo di specializzazione sia eventualmente i docenti senza titolo.

Per chi sperava che la misura potesse partire a breve arriva dunque una doccia fredda, perché non potrà già partire nell’anno scolastico 2024/25. Servirà più tempo. Questo ha portato gli Uffici Scolastici che avevano già predisposto le modalità per la richiesta ai Dirigenti Scolastici da parte delle famiglie a ritirare la disposizione.

Arriva però un emendamento Lega per avviare la misura dal 2024/25, in modo che non venga definitivamente accantonata.

Nell’ambito della conversione del Decreto Legge la Lega cerca di fare chiarezza. Ora si attende la modifica al Regolamento 124/99 che potrebbe comportare tempi lunghi in virtù delle tante novità che dovrà contenere al suo interno. L’ipotesi più probabile è che possa essere avviata nell’anno scolastico 2025/26.

.

Condividi questa storia, scegli tu dove!