Concorso Ordinario: il voto della prova orale è dato dalla media delle valutazioni del colloquio e della prova pratica

Il bando del concorso ordinario (Decreto Dipartimentale n. 499 del 21 aprile 2020 così come modificato dal Decreto Dipartimentale n.23 del 5 gennaio 2022), per titoli ed esami prevede che il concorso in questione sia articolato nelle seguenti prove:

  • Prova scritta
  • Prova orale (ed eventuale prova pratica inclusa quella pratica).

LA PROVA PRATICA
L’art 6 comma 4 del D. lgs 59/2017 prevede che la prova orale comprende anche quella pratica, ove gli insegnamenti lo richiedano. Nell’ambito della prova orale dunque può essere prevista anche la prova pratica ma solo per le classi di concorso in cui è prevista in base all’Allegato A. Lo stesso allegato ne definisce i criteri di predisposizione da parte delle  commissioni giudicatrici e le tempistiche di svolgimento.

LA VALUTAZIONE DELLA PROVA PRATICA
Per la valutazione della prova orale la commissione ha a disposizione un massimo di 100 punti. La prova orale è superata dai candidati che conseguono il punteggio minimo di 70 punti su 100.

 

Per le classi di concorso in cui è previsto lo svolgimento della prova pratica, la commissione ha a disposizione 100 punti per la prova pratica e 100 punti per il colloquio da condursi. Il voto della prova orale è dato dalla media aritmetica delle rispettive valutazioni. Superano la prova orale i candidati che conseguono un punteggio complessivo minimo di 70 punti su 100.

Non è necessario aver raggiunto il voto minimo di 70/100 per entrambe le prove. L’importante è che la media aritmetica delle rispettive valutazioni sia pari o superiore a 70/100.

Facciamo degli esempi:

  • prova pratica 80, colloquio 100 –> voto prova orale 90
  • Prova pratica 80, colloquio 60 —> voto prova orale 70
  • Prova pratica 80 colloquio 56 —> voto prova orale 68

 

  • Affrettati, prima che la nuova normativa entri in vigore

 

Nei primi due casi la prova orale sarà superata mentre nel terzo caso no visto che non si raggiunge la soglia minima di 70.

TRACCE DELLA PROVA PRATICA
Analogamente rispetto alla prova orale, anche le tracce delle prove pratiche sono predisposte da ciascuna commissione giudicatrice secondo il programma di cui all’Allegato A del decreto ministeriale 9 novembre 2021, n. 326. Le commissioni predispongono le tracce in numero pari a tre volte quello delle sessioni di prova pratica previste. La traccia per ciascun turno di prova pratica è estratta all’atto dello svolgimento della stessa.

da obiettivoscuola