La classe di concorso A-61 – Tecnologie e tecniche delle comunicazioni multimediali, oltre ad essere accessibile con il possesso di alcuni titoli specifici, è accessibile anche con qualsiasi laurea magistrale, specialistica o vecchio ordinamento purché congiunta all’accertamento dei titoli professionali.

L’accertamento dei titoli professionali viene effettuato dall’apposita commissione nominata dal direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale competente per territorio.

 

Ciascuna commissione costituita a livello regionale (o a livello provinciale, su delega dell’ufficio scolastico regionale) determina i descrittori cui si atterrà per l’accertamento dei titoli professionali nonché i settori a cui devono riferirsi le attività svolte.

L’USR Veneto 5800 del 29 Giugno 2022 fa sapere che i candidati inseriti nelle graduatorie provinciali per le supplenze e delle graduatorie di istituto dovranno inviare la documentazione e il curriculum alla Commissione costituita presso l’IIS Scarpa Mattei di San Donà di Piave, all’indirizzo mail veis021001@istruzione.it oppure alla pec veis021001@pec.istruzione.it entro e non oltre il termine perentorio delle ore 12.00 del 18 luglio 2022.

Il curriculum dovrà essere datato, firmato, contenere in calce la dichiarazione che tutte le informazioni indicate nel medesimo corrispondono al vero, ai sensi degli articoli 46 e 47 del d.P.R. n. 445/2000, e dovrà essere corredato da copia di valido documento di riconoscimento.

In relazione a quanto stabilito dalla Commissione, si comunica che:

  • nella valutazione dei titoli professionali si terrà conto del fine per i quali sono richiesti, ovvero accertare che il candidato non disponga della sola, seppur indispensabile, preparazione teorica, ma sappia orientarsi nei territori realizzativi della organizzazione, della progettazione, della ripresa e della postproduzione audiovisiva.
  • saranno considerati validi i seguenti titoli professionali:
    1. il lavoro dipendente con relativa attestazione del datore di lavoro o comunque di immediata reperibilità, nei settori della fotografia, del video, del cinema, della televisione, della pubblicità e della produzione audiovisiva; Il peso del titolo sarà tanto maggiore quanto più il rapporto sarà stato continuativo e non occasionale.
    2. il lavoro autonomo (attività di impresa o libera professione o free-lance), nei settori della fotografia, del video, del cinema, della televisione, della pubblicità e della produzione audiovisiva;
    3. le attività autoriali indipendenti finalizzate a mostre fotografiche, pubblicazioni e produzioni audiovisive, opportunamente documentate e/o dichiarate con riferimenti immediatamente accertabili con relativo ISBN;
    4. la frequenza certificata di percorsi di durata pari o superiore a 120 ore, in ambito universitario o extra universitario basati su laboratori di realizzazione audiovisiva o sull’apprendimento di specifiche abilità (produzione, ripresa, suono, animazione, post produzione sonora e video);
    5. la docenza certificata in corsi in ambito scolastico, universitario o territoriale di durata pari o superiore a 90 ore basati su laboratori di realizzazione audiovisiva o sull’insegnamento di specifiche abilità (produzione, ripresa, suono, animazione, postproduzione sonora e video).
  • Affrettati, prima che la nuova normativa entri in vigore

Si precisa, inoltre, che:

  • i titoli culturali, di studio e di servizio, utili all’accesso alla classe di concorso non saranno valutati come titoli professionali
  • tutte le attività dovranno essere riportate in maniera ordinata all’interno di uno specifico curriculum dove siano presenti solo i titoli di cui sopra, con riferimenti numerati alle certificazioni a supporto. Nello stesso curriculum dovranno essere riportati i link alle pagine web o ai video caricati su piattaforme accessibili delle produzioni cui i candidati hanno partecipato con il ruolo specificato nei crediti.
    Non si valutano video o fotografie direttamente inviate in casella
  • Sarà considerato adeguato e sufficiente un numero di esperienze tale da consentire al candidato
    di affrontare con competenza e sicurezza la gestione scolastica della realizzazione audiovisiva.
  • ogni curriculum dovrà essere compilato secondo le predette indicazioni

Ai candidati sarà inviata, al termine delle operazioni di valutazione, una comunicazione con l’esito dei lavori di accertamento compiuti dalla Commissione. Per le comunicazioni si utilizzerà l’indirizzo mail indicato da ciascun interessato nella domanda di inserimento nelle GPS.

VEDI AVVISO

fonte: orizzonte docenti