Webinar

Per una scuola dell’accoglienza e dell’inclusione di piccoli profughi provenienti da zone di guerra

Tipologia: Aggiornamento professionale

Modalità: Webinar

Durata: dalle ore 10.00 alle ore 13.00

Data: sabato 7 maggio 2022

Relatore: Prof.ssa Diana Penso

Destinatari: Educatrici e insegnanti 0-6 anni

Prezzo: € 25

Carta del docente

Acquista ora

La guerra tra Russia e Ucraina sta provocando una forte migrazione verso i Paesi europei.
In Italia sono già arrivati nel nostro Paese, bambini in fuga, da soli, senza genitori, più spesso affidati proprio da quest’ultimi a un amico, un conoscente o persino a sconosciuti, i soldati alla frontiera, purché si mettano in salvo. Si rende ora necessario, anche per la scuola italiana, affrontare in maniera riflessiva e strutturata, l’accoglienza nei Nidi e nelle Scuole dell’Infanzia di tanti bambini e bambine profughi, consapevoli che gli arrivi proseguiranno e che le devastazioni in corso comporteranno, probabilmente, lunghi tempi di permanenza nel nostro Paese. Cosa possiamo fare per questi bambini in arrivo da scenari di guerra?

FINALITÀ
Fornire a educatrici e insegnanti che si prendono cura dei bambini segnati dalla guerra e dalle conseguenti separazioni, strumenti per elaborare l’indignazione personale, le paure e le proprie emozioni viscerali e sviluppare una pedagogia implicita e comportamenti espliciti in grado di costruire percorsi di accoglienza e inclusione che coinvolgono anche i bambini e le famiglie residenti.
Promuovere atteggiamenti di ascolto e buone relazioni, superando le differenze linguistiche e parentali, e integrando le diverse esperienze per realizzare una comunità educante, anche nello spirito delle nuove Linee Guida per il sistema educativo 0-6.

TEMATICHE E CONTENUTI

  • I Documenti di riferimento presentati dal Ministero;
  • Accogliere il vissuto di bambini e famiglie in fuga dalla guerra;
  • Pensare l’accoglienza: spazi, tempi, contesti e percorsi;
  • Atteggiamento dell’adulto: ascolto, cura, relazioni;
  • Parlare di pace e di guerra con bambini piccoli.

METODOLOGIA E MODALITÀ DI SVOLGIMENTO
Il corso è webinar online. Il percorso formativo avrà carattere teorico pratico al fine di favorire momenti di scambio e di confronto. Nel corso della lezione i partecipanti potranno interagire attraverso domande dirette con la relatrice.

A CHI È RIVOLTO, DESTINATARI
Il corso è rivolto alle educatrici degli asili nido, alle insegnanti di scuola dell’infanzia e a tutti i formatori.

RELATORE: Prof.ssa Diana Penso, pedagogista e formatrice

ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE
I docenti riceveranno per mail entro 15 gg dalla conclusione del corso l’attestato finale.

DATA DI SVOLGIMENTO: sabato 7 maggio 2022 ore 10.00-13.00 COSTO: € 25,00

MODALITÀ DI ISCRIZIONE
È possibile iscriversi  compilando il modulo di iscrizione ed effettuando il pagamento tramite:

  • carta di credito o prepagata
  • bonifico bancario
  • carta docente

Per maggiori indicazioni basta cliccare sul tasto rosso acquista ora

Per tutti coloro che sono interessati il nostro polo didattico è a disposizione per offrire maggiori informazioni

TEMATICHE E CONTENUTI

  • I Documenti di riferimento presentati dal Ministero;
  • Accogliere il vissuto di bambini e famiglie in fuga dalla guerra;
  • Pensare l’accoglienza: spazi, tempi, contesti e percorsi;
  • Atteggiamento dell’adulto: ascolto, cura, relazioni;
  • Parlare di pace e di guerra con bambini piccoli.

METODOLOGIA E MODALITÀ DI SVOLGIMENTO
Il corso è webinar online. Il percorso formativo avrà carattere teorico pratico al fine di favorire momenti di scambio e di confronto. Nel corso della lezione i partecipanti potranno interagire attraverso domande dirette con la relatrice.

FINALITÀ
Fornire a educatrici e insegnanti che si prendono cura dei bambini segnati dalla guerra e dalle conseguenti separazioni, strumenti per elaborare l’indignazione personale, le paure e le proprie emozioni viscerali e sviluppare una pedagogia implicita e comportamenti espliciti in grado di costruire percorsi di accoglienza e inclusione che coinvolgono anche i bambini e le famiglie residenti.
Promuovere atteggiamenti di ascolto e buone relazioni, superando le differenze linguistiche e parentali, e integrando le diverse esperienze per realizzare una comunità educante, anche nello spirito delle nuove Linee Guida per il sistema educativo 0-6.

OBIETTIVI

  • Preparare educatori e insegnanti a pensare e organizzare questa accoglienza straordinaria;
  • Fornire alcune indicazioni per fronteggiare l’emergenza umanitaria in corso, con alcune informazionisull’accoglienza scolastica dei bambini in fuga.

Condividi questo corso!

Cerchi un corso in particolare?

Formazione Anicia vanta un'esperienza trentennale nella formazione. Per qualsiasi dubbio, chiarimento o consiglio non esitare a contattarci. Ti risponderemo il prima possibile!

Grazie per averci inviato il tuo messaggio!
C'è stato un errore con l'invio del tuo messaggio! Prova di nuovo!
Formazione-Anicia-MIUR

Ente Accreditato dal MIUR per la formazione del personale della scuola – Direttiva 170/2016